fernandagrossi.altervista.org

La morte di Mozart leggende supposizioni

acqua tofana.

Bentornati, ecco una nuova puntata di Mozart e le sue malattie se volete conoscerle tutte potete trovarle a questi link

Mozart Arte e Malattia
Wolfie Mozart i malanni di viaggio
Mozart e le sue malattie il ritorno a casa
Mozart Mania o Massoneria?
Effetto Mozart una leggenda metropolitana

 A 22 anni Wolfgang s’innamora di Alosia Weber.

lui si dichiara ma lei lo respinge. Quatto anni più tardi, a Vienna dopo la rappresentazione de “Il ratto dal serraglio” che fù un grande successo e aver composto la sinfonia “Haffner”., si sposa con la sorella  di Alosia, Constanze Weber.

Nei 9 anni di vita coniugale Wolfie e Costance hanno 6 figli

Raimund Leopold,
Anna Maria
Johann Thomas Leopold,
Theresia Constanzia Adelheid Friedericke Maria Anna.
Franz Xaver Wolfgang
 Carl Thomas
 Nel settecento la mortalità infantile era molto alta e i primi quattro figli non arrivano all’anno di età. Solo Carl Thomas e Franz Xaver Wolfgang arrivano all’età adulta e solo Franz seguirà le orme del padre,

 Durante quegli anni si esacerba in Mozart una certa paranoia.

Era irascibile gelosia depressione si era convinto che gli avessero somministrato dell’acqua tofana. ( lo ricorda l moglie in una lettera)

 L’acqua tofana era un veleno a base di arsenico ideato da un a fattucchiere siciliana di nome Teofania d’Adamo.

Per ottenerla bisognava avere un verro in calore somministragli sali di arsenico, quindi   incastrarli il muso in un secchio, appenderlo a testa all’ingiù a un gancio e ucciderlo a randellate.

acqua tofana.
acqua tofana.

La saliva e i succhi gastrici che durante l’agonia  che si riversano nel secchio erano distillati in un lambicco per farli diventare “acqua”. 
La pozione  per malefici e magie era pronta.   
La Startup di Teofania ebbe un tale successo che alla fine fu bruciata sul rogo per stregoneria.
Fu la figlia Giulia Tofana che rilevando l’impresa di famiglia innovò   il brand e  cambiò il target usando l’acqua per usi velenosi /omicidi.

Acqua Tofana o no le condizioni di salute di Mozart si aggravano e metà bel 1791 fu costretto a letto.

Dal letto seguì le rappresentazioni del Flauto Magico del quale aveva diretto la prima. Il 20 novembre terminò la cantata Massonica Laut Verkünde Unsre Freude
Dal 20 di novembre la situazione degenera Wolfang è costretto a letto. Ha mal di testa, febbre, eruzioni cutanee, vomita, gli arti e l’addome sono così gonfi che gli devono cucire in fretta e in furia una camicia da notte legata dietro.
Sebbene non riesca nemmeno a girarsi nel letto non dimentica l’impegno preso con il conte Franz  Von Walsegg per la Messa da Requiem in memoria della moglie ventunenne del conte morta pochi mesi prima.

Hermann_Kaulbach_ l'ultimo giorno di Mozart_1873
Hermann Kaulbach l’ultimo giorno di Mozart_1873

  Il 4 dicembre segue dal suo letto una prova del Requiem non terminato.

 Durante la sua malattia il suo medico dott. Closset chiede un consulto con il luminare Mathias Von Sallaba in quale diagnostica una morte imminente per “Febbre Miliare infiammatoria “. La cura consiste in dieta blanda, apporto abbondante di liquidi, applicazioni di sanguisughe, salassi, clisteri, lassativi, emetici. 

Lo so, è strano somministrare a uno che vomita un qualcosa che fa vomitare, ma anche oggi i protocolli sono protocolli.

Probabilmente questa terapia non gli giovò per niente anzi con molta probabilità aumentò la disidratazione sicuramente lo rese anemico e probabilmente lo portò allo shock.

Dopo un breve coma Mozart muore il 5 dicembre 1791.

Qui iniziano i misteri, le leggende, le illazioni, il corpo viene inumato in fretta e furia in una fossa comune, e probabilmente come usava in quel periodo per gli indigenti viene usata una bara dal fondo apribile. La sua salma non è stata mai ritrovata, autopsia non è mai stata fatta quindi tutto l resto è leggenda.  Ma vediamo un po’ le varie ipotesi

 1) L’omicidio di Mozart

Come già detto Wolfgang fu inumato in fretta e furia e fin da subito cominciarono a circolare voci di un avvelenamento. Questo diede luogo a una caccia alle streghe durata vari decenni.
Nel 1831 lo scrittore russo Aleksandr Sergeevič Puskin scrisse una commedia dal titolo Mozart e Salieriin cui si ipotizza che il musicista italiano Antonio Salieri per invidia avveleni Mozart con il mercurio
Nel 1898 Rimskij-Korsakov usa la commedia come libretto per l’opera Mozart e Salieri, op. 48
Da allora Salieri è diventato l’assassino di Mozart. Questa ipotesi però non regge primo perché in quel periodo Salieri era molto più stimato, apprezzato, eseguito di Mozart.
Secondo perché a quei tempi con il mercurio si curava la sifilide e qualsiasi medico si sarebbe accorto dell’avvelenamento.

2) Morte di Mozart per Febbre miliare acuta o esantema Febbrile.

Questa diagnosi presa così non è che dica tanto. Significa che aveva la febbre e delle eruzioni cutanee, ma anche un’indigestione può portare febbre e puntolini rossi!
Se però si guarda bene cosa intendevano i medici del 700 per esantema febbrile si scopre che si tratta  di una malattia infettiva confebbre acuta e prolungata, associata a eruzioni cutanee simili ai grani del miglio, che poteva portare alla morte. Il quadro do Mozart non corrisponde a pieno con questa patologia ma noi non c’eravamo.

3) Morte di Mozart per Insufficienza Renale,

Abbiamo visto che fin da bambino Wolfie ha sofferto ripetutamente di tonsilliti.
 Questo secondo alcuni autori potrebbe aver causato una glomerulo nefrite cronicail così detto Rene Grinzo con Coma Uremico.Questa ipotesi è stata messa in discussione da altri autori, infatti nel coma uremico non si nota esantema e febbre.
 In più Mozart è stato lucidissimo fino alla fine continuando a lavorare al Requiem e cantandolo con gli amici

4) Morte per Sindrome di Schönlein-Henoch o porpora reumatoide 

E’ una forma acquisita di vasculite dei piccoli vasi caratterizzata dall’accumulo di IgA. che può insorgere in seguito a diversi eventi, in particolare infezioni delle vie respiratorie. Questo collimerebbe con le eruzioni, la febbre e la tumefazione delle articolazioni. Ciò avrebbe portato a un aumento della pressione arteriosa con conseguente emorragia cerebrale. Forse!?

4Morte di Mozart I salassi

 Nel 700 ogni malattia infiammatoria era curata con un salasso. A ogni rialzo febbrile o mancata discesa ne veniva praticato uno che i medici abbiano accelerato la sua fine?

5)Morte di Mozart per Il Rene Policistico.

 Come già detto in un altro articolo Mozart aveva una malformazione dell’orecchio sinistro. Malformazioni si associno spesso al rene policistico che è una malattia genetica. Caratterizzata dalla formazione di cisti nel rene ed in altri organi come il fegato ecc. Esita con l’insufficienza renale cronica

6) La questione della morte di Mozart quindi si restringe a due condizioni

 Si è trattato dell’esito finale di una malattia cronica che durava da anni o si è trattato di qualcosa di acuto? Attualmente l’ago della bilancia pende verso una malattia acuta con febbre, edema, esantema, vomito. che  aggravata da un trattamento aggressivo  ha portato alla morte Mozart,
Questa sembra avvalorato dal fatto che fino alla fine e nell’anno precedente Mozart fu estremamente produttivo sia musicalmente che sessualmente visto che Franz Xavier nacque cinque mesi prima della sua morte.
Comunque  a Vienna tra novembre e dicembre del 1781 la mortalità risulta essere superiore del 14% che ci fosse qualche epidemia in atto?
 Non lo sappiamo e tutte queste congetture non hanno molta importanza a noi basta godere della sua musica

  Per oggi ho finito  ma non perdetevi le prossime puntate di Arte E Malattia
 E mi raccomando ricordate sempre

F.G.C. 

Fai Girare la Conoscenza …Ora!
 Condividi questo articolo con i tuoi amici

P.S. Ma è vero che Ludwig Van era vergine? beh! lo scopriremo presto

 

La morte di Mozart leggende supposizioni

Lascia un commento

Torna su