fernandagrossi.altervista.org

Vitamina C e osteoporosi

cristalli di vitamina c

Osteoporosi e vitamina C

La vitamina C è un importante antiossidante e un cofattore coinvolto nella regolazione dello sviluppo, della funzionalità e nella protezione di diversi tipi di cellule nel corpo.
La carenza di vitamina C può causare varie condizioni mediche, che sono state documentate per la prima volta nel1500 A.C. nel papiro egizio di Ebers.
La carenza di vitamina C può causare lo scorbuto che, tra i vari disturbi, causa gengiviti, dolore alle ossa e alterazione della cicatrizzazione delle ferite.

La vitamina C ha un’importanza funzionale nello sviluppo e nel mantenimento dei tessuti ossei.

 I gravi dolori ossei patiti dai marinai affetti da scorbuto durante il XV secolo implicavano che la carenza di vitamina C influisse sulla salute delle ossa. Tuttavia, il significato degli effetti della vitamina C sul metabolismo osseo sono diventati evidenti solo negli ultimi decenni sulla base dei risultati di studi epidemiologici e su animali.
Lo scorbuto, come già accennato, può portare a molteplici complicazioni, tra cui letargia, dolore osseo, gengivite, alterazione della cicatrizzazione delle ferite, mialgia, ridotta crescita ossea e pseudoparalisi.

Nel XVIII secolo, in quello che è considerato uno dei primi studi clinici documentati, il dott. James Lind, un medico navale, scoprì con l’ingestione di agrumi (es. limoni e arance) i sintomi dello scorbuto si riducevano.

Uno studio, più recente, ha esaminato 970 scheletri umani, prelevati da fosse comuni risalenti alla grande carestia della patata (1845-1852).  Questo studio ha determinato che la principale causa di

"James

morte è stata la ridotta immunità data dalla mancanza di vitamina   c. In quel periodo l’unica fonte di cibo per la popolazione più povera erano le patate e lì Acido Ascorbico in esse contenuta. Nel 1931 Albert Szent-Gyorgyi   isolò agente efficace contro lo scorbuto e lo chiamò Acido Esuronico. Successivamente è stato indicato come vitamina   ce in seguito è stato rinominato Acido Ascorbico (AA).
Oggi lo scorbuto è una condizione rara nei paesi sviluppati, riscontrata principalmente in individui malnutriti (senzatetto, indigenti isolati) o in persone con allergie a cibi che contengono vitamina C.

Il ruolo della vitamina C nei tessuti non scheletrici

La   funzione della vitamina   c interessa più tessuti a causa del suo funzionamento globale come componente essenziale nella sintesi del collagene e come antiossidante.
La vitamina C è coinvolta nella sintesi del collagene influenzando la funzione della proteina prolilidrossilasi (PHD), per gli amici procollagene-prolina diossigenasi importante per l’assemblaggio del collagene
La procollagene-prolina diossigenasi è un enzima appartenente alla classe delle ossidoreduttasi, che catalizza la seguente reazione:

procollagene L-prolina + 2-ossoglutarato + O2 ⇄ procollagene trans-4-idrossi-L-prolina + succinato + CO2

L’enzima richiede Fe2+ e ascorbato.

Va bene siete andati nel pallone vero?  Ve lo traduco

Il collagene è un tessuto di sostegno che tiene insieme le cellule che formano i tessuti.Tendini, ossa, legamenti ma anche muscoli e vene arterie ecc. tutto è tenuto insieme dal collageno.
È un’impalcatura!
Proprio come un’impalcatura avrà bisogno di ancoraggi, parapetti, cavallette, tavole, scale ecc., quindi di procollagene L-prolina, l’elemento più piccolo del ponteggio.
 Questo pezzo, però, essendo il più “piccolo” e “grezzo” della struttura dovrà essere adeguato e assemblato con altri pezzi.
 Quindi abbiamo bisogno dell’enzima procollagene-prolina diossigenasiche innesca la reazione di adeguamento ma per farlo ha bisogno di ferro e di vitamina C.  Capito?

  Per esempio, la vitamina C è coinvolta nel rimodellamento vascolare e nel mantenimento dell’integrità delle cellule di vene e arterie.

Influenza la differenziazione delle cellule muscolari lisce vascolari e l’espressione delle proteine ​​del tessuto connettivo.
È stato riscontrato che l’integrazione con vitamina C da sola o con la vitamina   E ha migliorato la funzionalità di vene e arterie.
Nel sistema nervoso centrale, altro esempio, adeguate concentrazioni di vitamina C sono importanti per la formazione delle guaine mieliniche, l’amidazione dei peptidi e la protezione contro la tossicità del glutammato.
Che cosa sto dicendo? 
Sto dicendo che se la concentrazione di vitamina C è bassa abbiamo un’emorragia cerebrale e morte oppure, essendo un antiossidante ci viene l’Alzheimer o la demenza senile.

Nella pelle, l’ Acido Ascorbico svolge un ruolo sia nella sintesi del collagene che nella riparazione delle ferite.

 Riduce l’infiammazione nel derma!
Così la vitamina C può funzionare come agente terapeutico contro i cancri della pelle indotti da UV. In molti di questi esempi, sembra che il metodo principale di funzionamento del Acido Ascorbico sia la regolazione della biosintesi del tessuto connettivo o l’azione antiossidante.Le ricerche fatte sull’uomo per cercare una relazione tra Acido Ascorbico e salute dell’osso, hanno dimostrato significativi effetti benefici e protettivi sull’osso.
Ma vista l’ampia varietà di metodologie utilizzate per studiarli, non è sorprendente che non tutti dicano la stessa cosa, sui dosaggi per esempio.

Per quanto riguarda invece le ricerche di laboratorio   sono stati fatti esperimenti con tre tipi diversi di topi Shionogi.

Questi topi sono particolari, perché hanno mutazioni genetiche.
 I Topi Shionogi sono incapaci di formare ossa sane, oppure hanno una   fragilità ossea che causa fratture spontanee oppure come per i primati (uomo e scimmie) la loro mutazione genetica non gli permette di sintetizzare la vitamina   C.
Quindi sono  rachitici, hanno ossa malformate, coda nodosa e storta ecc.

 È importante notare che questi tipi di topi possono essere salvati con l’ingestione di vitamina   C.

Questo ci suggerisce che  i loro  malanni  non sono il risultato degli effetti secondari delle mutazioni genetiche ma, piuttosto, sono dovuti principalmente a carenza di vitamina C.

"Topi

 Soprattutto nei topi con la mutazione che non permette una buona  osteogenesi, sembra che la  Vitamina C stimoli più la formazione dell’osso rispetto al riassorbimento.
L’Insieme dei dati di questi esperimenti, suggerisce che il difettoso funzionamento degli osteoblasti (le cellule che formano l’osso) che compromette la formazione dell’osso (con bassa densità minerale, scarso numero di trabecole e e diminuzione dello spessore corticale) deriva dalla carenza di vitamina C.
Gli altri parole la carenza di vitamina c porta al mal funzionamento delle cellule che formano l’osso portando all’osteoporosi e aumentando il rischio di fratture.

La vitamina C ha effetti su vari tipi di cellule ossee anche in vitro e in vivo.

Numerosi studi in vitro hanno dimostrato che la vitamina   svolge un ruolo importante nel promuovere l’espressione di geni coinvolti nella differenziazione dei condrociti.
Diversi studi hanno dimostrato che l’aggiunta di Acido Ascorbico a cellule di tipo osteoblastiche coltivate, stimola la deposizione iniziale della matrice extracellulare.
È stato dimostrato che il trattamento con Acido Ascorbico’esercita un effetto positivo sulla differenziazione delle colture di cellule staminali embrionali di topo.
Un altro interessante meccanismo di regolazione della vitamina C nella trascrizione genica è attraverso la modificazione epigenetica dell’attività genica. In altre parole agendo sui cromosomi 10 e 11 diminuisce il rischio di sviluppare tumori mieloidi (leucemie Linfomi).

 Quindi la vitamina C ha dimostrato essere un modulatore vitale nella formazione dell’osso.

 Tutti gli essere muniti di scheletro e carenti di Acido Ascorbico sviluppano fratture spontanee, ridotta crescita ossea e compromissione della guarigione dell’osso. Pertanto, l’effetto del Acido Ascorbico sulla salute delle ossa è vitale e ha dimostrato di essere regolato attraverso una serie di complessi meccanismi di interazione. Negli studi condotti sugli esseri umani, la maggior parte indica che una riduzione dei livelli nel sangue di Acido Ascorbico o della sua assunzione può essere associata allo sviluppo dell’osteoporosi e all’incremento del rischio di fratture
Certo ancora molte cose sono da capire comunque voi non dimenticate questa vitamina .
 Per oggi è tutto intanto non dimenticate
F.G.C. 
Fai Girare la Conoscenza …Ora!
Condividi questo articolo con i tuoi amici

 

 

 

 

 

Vitamina C e osteoporosi

Lascia un commento

Torna su