fernandagrossi.altervista.org

I LIBRI E GLI EBOOK

Libri

 

QUESTI SONO I LIBRI  CHE HO PUBBLICATO  

 La comodità di un libro in versione e-book è che  lo puoi portare sempre con te sul tuo  smatphone, sul tuo tablet sul tuo reader, non ingombra, non si sciupa ed è sempre a disposizione.
Un amico che ti puoi portare sempre dietro basta cliccare sulle pagine

   

I Libri

LIBRI

I Libri

Libri

I LIBRI

Libri

COME SOPRAVVIVERE DAVANTI A UN MONITOR

ESTRATTO

“Se 3700000 d’anni fa, qualcuno avesse detto all’Australopiteco Afarensis mentre correva per una prateria della Tanzania rincorso da una tigre dai denti a sciabola in cerca della cena…, che un suo pro pro pro nipote avrebbe provveduto alla sua sopravvivenza stando seduto otto ore al giorno davanti a uno schermo muovendo solo la mano per cliccare sul mouse… probabilmente sgranando gli occhi avrebbe risposto “sgruntam?” che in australopitechese significa “Come, scusa?”. Quest’attimo di distrazione gli sarebbe stato fatale”.

Un’introduzione divertente ma significativa apre questo spassoso ed istruttivo E-book – manuale. Già l’inizio ci rende consapevoli di come l’evoluzione abbia modificato i principi e le pratiche della sopravvivenza.Come sopravvivere davanti a un monitor La tigre dai denti a sciabola non ci obbliga più a fuggire e per noi lo sforzo fisico consiste nel digitare su una tastiera e nel muovere un mouse. La nostra vita è più facile e statica, ma come l’Australopiteco siamo soggetti a incidenti di percorso che non consistono più dall’ essere digeriti da un predatore, ma hanno nomi diversi come dolore al collo, alla schiena o sindrome del tunnel carpale, occhi arrossati, polsi indolenziti, ecc. Indispensabile leggerlo per chi vuole riuscire a stare bene.

Come diceva Philip B. Crosby, l’imprenditore statunitense fondatore della Philip Crosby Associates,

” Il cambiamento dovrebbe essere un amico. Dovrebbe accadere perché programmato, non a seguito di un incidente.”, 

E’ proprio questo amico che attraverso i processi del Metodo Feldenkrais è invitato ad entrare, come spinta a far funzionare il corpo in maniera più libera, utilizzando risorse che non conoscevamo, e portando sollievo a chi per vari motivi si trova spesso impegnato ad una scrivania, facile vero? 

 Non Si tratta di sudare in palestra, ma di recuperare la naturale fluidità dell’uso del corpo, mani, piedi, gambe, schiena e occhi, persa chi sa dove, ma che tutti possono ritrovare.

il Libro offre in maniera scorrevole, garbata, divertente, già mentre lo si legge, le basi per fare una cosa semplice ma complicata, che in termini informatici si potrebbe definire resettarsi, cioè cancellare le vecchie abitudini motorie, riprogrammarsi e ripartire. Stare ore ed ore seduti davanti ad una scrivania, fa mettere il pilota automatico e non distinguiamo più cosa è giusto o sbagliato per il nostro corpo. L’abitudine è come la ruggine: ci accasciamo, ci afflosciamo, pieghiamo le spalle, e adeguiamo tutto il resto alla posizione della tastiera, all’angolazione del monitor, al modo di maneggiare il mouse.     Togliere la ruggine dell’abitudine è facile basta seguire i consigli del libro

 Il punto è: perché sto storto? E per capirlo bisogna appunto resettarsi, ritrovare l’equilibrio perso chissà quando, chissà dove;

 “L’abitudine è l’abitudine, e nessun uomo può buttarla dalla finestra; se mai la si può sospingere giù per le scale, un gradino alla volta”, come diceva Mark Twain.

Certamente è possibile una pagina per volta, questo è il segreto.
Questo libro-manuale presenta, attraverso i processi utilizzati dal Metodo Feldenkrais, una soluzione che nella sua “semplicità” funziona e riesce a dare quel che promette: riuscire a star meglio sul posto di lavoro, facendo capire gli errori che si fanno nella vita di tutti i giorni.  Chi non sarebbe disposto a provare?
Nei vari capitoli il lettore viene guidato nell’uso pratico, facile, comodo del corpo alla scrivania, prendendo in considerazione:

  • L’utilizzo efficiente del corpo nello stare seduti. 
  • L’uso agevole del collo e del rachide cervicale.
  • L’impiego  efficace della vista e come riposarla.
  • Il movimento comodo delle mani, polsi, braccio
  • L’organizzazione dello spazio di lavoro in funzione delle esigenze soggettive, 
  • Come trovare la distanza e l’altezza giusta della tastiera

Nella seconda parte del libro si analizzano, sempre con lo stesso modo garbato ironico e divertito i meccanismi dello stress.

 Lo stress agisce sull’organismo, modifica il corpo. agisce sulle emozioni, provoca danni all’organismo e quindi bisogna farvi fronte. 
 Il cestino della vita moderna è lo stress, tutti noi generiamo scorie, ma se non le smaltiamo correttamente, si accumulano e superano la vostra vita, DIO non ha fatto tutto in un un giorno che cosa ci fa pensare che possiamo farlo noi?
 Pagina dopo pagina, con la complicità di leoni, gazzelle, tirannosauri e Fred Buscaglione si viene guidai in un viaggio nel sistema nervoso autonomo, nei meccanismi e nelle cause dello stress.

 

How to survive in front of monitor

La nuova edizione riveduta e corretta si trova su Amazon Ibookstore

E in versione in INGLESE   su Amazon e iBookstore  

PS
E-book è stato recensito e segnalato da Famiglia CristianaRepubblicaApplicandoComputer idea e diverse altre testate nazionali. È stato presentato in diverse città italiane accompagnato da dimostrazioni pratiche. È a tutti gli effetti un libro sempre attuale

Il Dodo Musicista

IL DODO MUSICISTA

Manuale Per Evitare L’estinzione Dei Musicisti E Favorire Un Salto Evolutivo Nella Specie Homo

Estratto dal libro

’ Homo Sapiens Sapiens Musiciensis, appartiene all’ordine dei Primati, alla superfamiglia Hominoidea, al genere Homo, alla Specie Sapiens Sapiens, alla Sottospecie Musiciensis. Questa sottospecie di primati si divide in almeno 4 tribù molto antiche, gli Aerofonati, i Cordofonati, i Membranofonati, gli Idiofonati e dal 1897 con la costruzione del dinamofono si riconoscono anche gli Elettrofonati. Per quanto riguada la biometria si può affermare con certezza che non esistono delle dimensini specifiche, possono esse alti, bassi, magri o grassi, anche se la loro andatura e la loro postura  facilmente individua  la tribù  di appartenenza. Il Musiciensis è una sottospecie cosmopolita a distribuzione mondiale… 

Siete d’accordo con chi afferma che la musica non è importante per l’evoluzione umana?  Date ragione a chi è convinto che la musica non abbia chiari collegamenti con la sopravvivenza della specie umana?   Condividete le teorie di certi filosofi estetici per cui qualsiasi tipo di musica creata per motivi biologici o economici non può essere considerata arte? 
Bene, questo libro non fa per voi! Evitate di comprarlo, ma se pensate, come Nietzsche, che senza musica la vita sarebbe un errore. non potete fare a meno di leggerlo

 In questo manuale per evitare l’estinzione dei musicisti, l’autrice, in uno stile ironico, brillante e acuto, prende in considerazione la musica come adattamento evolutivo e fa notare le differenze neurologiche a livello cerebrale che esistono tra musicisti e non musicisti che li porta a essere studiati come modelli adattativi di neuroplasticità cerebrale funzione dipendente

DODO MUSICISTAParole difficili vero? Niente paura è un e-book chiaro, divertente e scorrevole, comprensibile a tutti musicisti, musicologi, musicofili e orchestrali, utile per tutti per chi fa musica e per gli appassionati che desiderano capire meglio la neurologia della musica Parafrasando Mozart,
Tre cose sono necessarie per un buon musicista: la testa, il cuore e le dita.
È proprio quest’ ultima necessità che viene esaminata nei capitoli successivi ovvero il corpo; una condizione davvero trascurata nel percorso didattico dei musicisti, si sa i conservatori sono posti di conservatori, che fa essere questi professionisti atleti dei piccoli muscoli ma non avendo un adeguato training corporeo li porta a essere soggetti a malattie professionali. 
Quale musicista non vorrebbe migliorare l’uso del proprio corpo e il livello della sua performance?  A chi è pronto a farlo questo e-book offre gli strumenti adatti che permetteranno di percepire sé stessi in armonia con la propria musica, ma questa percezione  “Voi non l’avete se suonate il vostro pezzo da un capo all’altro con gran fatica, fissando con ansietà le note scritte…”, come affermava Robert Schumann.  

È l’acquisizione di questa risonanza che viene suggerita attraverso i capitoli e i processi proposti di questo prezioso e irrinunciabile e-Book, che permette di avere la musica nella testa, nel cuore e nelle dita. 

 Vengono proposti degli strumenti utilissimi che se venissero imparati da tutti  portano in breve tempo a superare sé stessi nell’arte, non si può rinunciare a  questo.
Nel quinto capitolo  sono descritte le dinamiche della respirazione e sono consigliati due processi corporei per migliorare la prestazione.
Il sesto capitolo  prende in considerazione l’anatomia funzionale del rachide con particolare attenzione per i violinisti e violisti, e sono consigliati due processi corporei per migliorare la prestazione e trovare un giusto assetto da seduti.
Il settimo capitolo  affronta le problematiche dell’ansia e della depressione in correlazione allo stress.
Con postfazione del Professor Renzo Cresti (Musicologo)

DODO MUSICISTA

IL DODO MUSICISTA 

Manuale Per Evitare L’estinzione Dei Musicisti

E Favorire Un Salto Evolutivo Nella Specie Homo

 Si trova su Amazon e su ibookstore

Disponibile in  edizione limitata anche in versione cartacea Richiedilo

Torna su